Il cambio armadio

Barbara Agnoli Nessun commento

O “della scelta di non farlo”

Siamo a primavera inoltrata e spesso leggo articoli proprio su questo argomento. La maggior parte delle volte leggo commenti più o meno affaticati, a volte addirittura angosciati, all’idea di mettere mano al cambio. E invece, sapete cosa vi dico? A me piace molto farlo!

Cambia armadio due volte l’anno

Due volte l’anno mi permetto di stupirmi nel riprendere in mano abiti che non vedevo da qualche mese, selezionare quelli che da troppo tempo non uso e pensare a nuovi abbinamenti in base alla moda del momento. Con gli anni, ho decisamente ridotto la quantità di vestiti che metto via, debitamente lavati per evitare la visita delle odiate tarme. In estate non vedo girare cappotti, maglioni di lana e vestiti pesanti. In inverno invece tolgo di mezzo tutto quello che è lino o di altri tessuti chiaramente estivi. Mi piace tenere sempre a portata di mano vestiti estivi ma che, con un cambio di denari al collant posso tranquillamente indossare anche nella stagione fredda. Così ho spesso abiti colorati che mi rallegrano le grigie giornate invernali.
E che “magicamente” hanno un effetto positivo anche sulle persone che incontro! Allo stesso tempo d’estate tengo uno/due maglioncini di lana leggera per le sere d’estate, per quando viaggio o sono in trentino.

Scambiare gli abiti con gli amici

I vestiti che decido di non tenere più, li scambio con le amiche. Tre, quattro volte l’anno ci ritroviamo a casa di qualcuna di noi, dopo aver lasciato mariti e figli, ceniamo, chiacchieriamo, spettegoliamo e poi via allo swap (letteralmente scambio): ognuna arriva con i vestiti che non le vanno più e se ne torna a casa con vestiti nuovi e col cuore riscaldato dalle confidenze e dal senso di condivisione e vicinanza che passano in queste occasioni.

Chissà se anche a voi è venuta voglia di organizzarne uno, magari in occasione del prossimo cambio di stagione, o per capire se quel vestito che avete messo da parte ma non avete ancora il coraggio di lasciare andare, potrebbe piacere ad una vostra amica.

Se aveste voglia di consigli per organizzarne uno, sapete dove trovarmi.

Condividi su
by Barbara Agnoli
0 Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *